M3_17 novembre_WEB(1)

Walking the Line: Palestina 1967-2017

Postato il

5 giugno 1967, 7.45 del mattino. L’aviazione militare israeliana si alza in volo per annientare quella egiziana, senza dargli neanche il tempo di reagire. In meno di una settimana le truppe di Israele occuperanno la Cisgiordania, la parte orientale di Gerusalemme, la Striscia di Gaza, le alture del Golan e la penisola del Sinai.
 
Cinquanta anni dopo, il progetto Walking the Line si propone di lavorare un anno a ridosso di quel confine che poteva e doveva essere, senza essere stato mai. Una ricerca, un documentario multimediale, e soprattutto un viaggio lungo e attorno quella “Linea Verde”, come veniva chiamata la frontiera tra Israele e quello Stato di Palestina che milioni di persone aspettano ancora possa vedere la luce. Le evoluzioni della storia hanno lasciato macerie, cicatrici e memorie contrapposte di quei giorni. Gaza e il Sinai hanno avuto destini differenti, come il Golan. Lungo la Cisgiordania, invece, il conflitto si è mutato in un’occupazione permanente, uno dei pochi e ultimi casi della storia di presenza militare, che all’obiettivo coloniale unisce l’imposizione di uno stato di apartheid.
 
Venerdì 17 novembre a Metricubi, in collaborazione con il Gruppo Emergency di Venezia, presentiamo il progetto con Christian Elia, condirettore di Q Code Magazine, giornalista che ha raccontato più di 40 paesi per più di 20 testate, per anni con PeaceReporter ed E il mensile, e Cecilia Dalla Negra, vice-direttore di Osservatorio Iraq, che da anni attraversa la Palestina e la racconta, con uno sguardo attento ai movimenti politici e sociali giovanili e femminili.
L’incontro sarà preceduto da un aperitivo di autofinanziamento a sostengno del progetto Walking the Line.
_________
17 novembre 2017
ore 19.00 aperitivo
ore 19.30 incontro
info: metricubi@gmail.com

Comments are closed.